Da visitare, nelle vicinanze..

home > chi siamo > Da visitare, nelle vicinanze..

 

Rivergaro.

La località della provincia piacentina che è da sempre sinonimo di turismo è proprio il "nostro" paese: Rivergaro. A pochi minuti dalla città di Piacenza, questo grazioso centro sorge sulle rive del Trebbia, meta di turisti provenienti da tutte le province limitrofe. La passeggiata lungo le rive del Trebbia risulta particolarmente gradevole e suggestiva per chi ha voglia di evadere dalla città e molto apprezzata dalle famiglie con bambini che possono anche trovarvi un piccolo ma attrezzatissimo parco giochi.

 

Il Fiume Trebbia.

Dal nostro locale, per una breve passeggiata, potete raggiungere tranquillamente a piedi il fiume. In auto invece, percorrendo la Strada Statale 45 fino a Perino ed oltre, verso Bobbio e Marsaglia, si raggiungono suggestive calette e spiagge ove, nella stagione calda, è possibile fare il bagno e prendere il sole, a temperature miti. La Val Trebbia, che Hemingway definì "la valle più bella del mondo", offre al visitatore numerosissimi spunti per trascorre un periodo a contatto con la natura in luoghi ancora incontaminati ed a poca distanza dalla città.

D'estate, il nostro fiume, è meta anche di temerari gruppi di amici che, armati di coraggio e voglia di avventura, praticano numerosi sport acquatici. In Alta Val Trebbia, c'è un team di professionisti che vi assicuerà emozioni intense, immersi in una natura incontaminata e in massima sicurezza. Per maggiori info.

 

 Il Castello di Rivalta.

Il Castello di Rivalta si erge ancor oggi in ottimo stato di conservazione nella pittoresca Val Trebbia, nella deliziosa località di Gazzola, a circa 7 km dal nostro ristorante. Si tramanda che il castello abbia origini trecentesche e che, secondo una leggenda, sia stato distrutto da Galeazzo Visconti che, invaghitosi della castellana moglie del fedele Obizzo Landi, non esitò ad attaccarne il maniero per conquistare la donna. Ricostruito nel '400 dalla famiglia Landi, il castello passò in seguito a Niccolò Piccinino fino a che, nel XIX secolo, sia il borgo che la fortezza divennero di proprietà della famiglia Zabardi di Veano, ramo dei Landi. Grazie ad attenti restauri, il castello è oggi uno dei più belli di tutta l'Emilia Romagna, presentando anche interni ben conservati e lussuosi, con diverse sale adibite ad area museale ricche di dipinti, armi ed oggetti rari. Il castello, che appartiene tuttora ai Conti Zanardi Landi, appare una volta superato un ampio parco alberato nelle vicinanze della Chiesa di San Martino.

 

Bobbio.

Piccola cittadina di origine alto-medioevale, Bobbio si trova nella media Val Trebbia, a circa 20 km dal nostro locale.

La sua storia si identifica con quella dell'Abbazia di San Colombano fondata agli inizi del VII secolo. Nell'alto medioevo l'abbazia ebbe un ruolo politico, religioso e culturale importante, i suoi possedimenti, fin dall'età longobarda e carolingia, spaziavano in zone del nord d'Italia. Successivamente divenne Contea, poi, sotto i Savoia, Provincia genovese fino all'unità d'Italia. Fino al 1923 fu parte della provincia di Pavia, poi passò alla provincia di Piacenza. Fu sede vescovile fino al 1989.

La città è sede della Comunità Montana Appennino Piacentino. È un'ambita meta turistica nota per il suo passato di arte e cultura, da amanti della natura e dello sport e dei suoi monumenti, in quanto luogo in una remota antichità dei confini tra le diverse culture di Piacentini, Liguria, Piemonte e Pavesi.

Il centro storico, il cuore vivo della città, ha mantenuto intatte le caratteristiche del borgo medievale. Simbolo della cittadina il Ponte Gobbo (o Ponte del Diavolo), un ponte in pietra di origine romana, che attraversa il fiume Trebbia con 11 arcate irregolari. Domina il Santuario della Madonna del Penice, che si trova sulla cima del monte omonimo. Località turistica anche in inverno grazie alle stazioni sciistiche.

 

Grazzano Visconti.

Il borgo medievale di Grazzano Visconti è una «città d'arte» del piacentino: dal 1986, si fregia di tale titolo perché nel piccolo borgo si continuano, dopo secoli, la lavorazione del legno, del ferro e della ceramica.
Fa parte Comune di Vigolzone, è posto in una zona pianeggiante lungo la strada Statale 654 della Val di Nure e il rio Grazzano. Dista 16 Km da Piacenza e circa 10 dal nostro locale.